informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

In aumento le offerte di lavoro per ingegnere nei prossimi 5 anni

Commenti disabilitati su In aumento le offerte di lavoro per ingegnere nei prossimi 5 anni Studiare a Milano

Le offerte di lavoro per ingegnere continuano a promettere ottime prospettive occupazionali.

Sono ormai diversi anni che in Italia la laurea in ingegneria produce una delle categorie più favorite nel trovare lavoro dopo gli studi.
Non si tratta di un’idea astratta ma di una realtà che tiene conto di analisi statistiche condotte sui livelli occupazionali relativi ai laureati in ingegneria.

In generale bisogna precisare che ad essere richiesti sul mercato italiano sono tutti i profili in possesso di una formazione afferente all’area Stem (science, technology, engineering e mathematics).

Secondo quanto riportato sulla sezione ‘scuola’ del Sole 24Ore, nel dossier di Confindustria e Unioncamere emerge una richiesta da parte del mercato italiano di 272mila addetti da impiegare nei settore della chimica, della meccanica, del tessile, dell’alimentare e dell’ICT.

I calcoli di un tale fabbisogno si  basano sul turn-over e sull’andamento, di crescita o di decrescita, dei settori interessati.

Le stime si riferiscono ai prossimi 5 anni, ma ciò che stupisce maggiormente è la percentuale relativa alla richiesta di periti laureati in materie tecnico-scientifiche, che addirittura supera il 60%.
In particolare, nel campo dell’ingegneria meccanica la previsione stima ben 93.550 nuovi ingressi, di cui all’incirca 60.000 in possesso di un diploma o di una laurea.

La notizia della carenza di profili specializzati si traduce in ottime prospettive occupazionali per tutti i giovani in procinto di scegliere il corso di laurea e per tutti quelli che hanno già scelto la facoltà di ingegneria.

Il vice presidente di Confindustria per il capitale umano, Giovanni Brugnoli, parla di ‘emergenza formativa’, evidenziando l’importanza, in tal senso, di un’attività di orientamento tra i banchi delle scuole, a partire dalle medie.

Quale ingegneria è più richiesta

Passiamo all’aspetto pratico della notizia: quale indirizzo scegliere.

Sappiamo bene che al di là della durata i corsi di laurea triennale in ingegneria, online o in presenza, prevedono differenti indirizzi di specializzazione.

Sempre basandoci su quelle che sono le statistiche degli ultimi anni e le previsioni per i prossimi, i settori più promettenti sono quelli che afferiscono all’ingegneria meccanica, all’ingegneria civile, all’ingegneria biomedica e all’ingegneria elettronica.

In tali direzioni, sul mercato formativo italiano sono presenti innumerevoli proposte, da parte di università online e università tradizionali.

Prima di scegliere un percorso è consigliabile valutare attentamente una serie di aspetti, pratici e qualitativi: il piano di studi, l’attualità e il grado di aggiornamento degli argomenti affrontati, le statistiche relative all’occupazione dei laureati a un anno dal conseguimento del titolo, la modalità formativa, i servizi offerti dall’università e il supporto post-laurea garantito a laureandi e laureati.

Se vuoi approfittare delle numerose opportunità e offerte di lavoro per ingegnere presenti sul mercato professionale italiano, presente e futuro, non devi fare altro che acquisire un know how allineato e perfettamente rispondente alle esigenze del settore.

Per richiedere info su corsi di laurea e master di specializzazione compila subito il form online che trovi cliccando qui!