informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I fatti che ci vengono raccontati dalla cronaca di tutti i giorni, anche al livello locale della Lombardia, ci fanno comprendere quanto sia importante avere esperti di mediazione culturale a Milano in grado di saper gestire, in termini sociali, un momento storico in cui davvero tutte le culture (e con esse le persone che ne fanno parte) del Mediterraneo sembrano mischiarsi tra loro.

Parliamo quindi di esperti come quelli che vengono formati all’interno del master di primo livello per Mediatore Culturale a Milano erogato dall’università telematica Niccolò Cusano.

Come anticipato l’obiettivo del master è quello di formare dei professionisti in grado di supportare le amministrazioni pubbliche e tutte le realtà del terzo settore che in qualche modo possono avere a che fare con problematiche relative alla mediazione interculturale a Milano e dintorni.

Pensiamo ad esempio ai centri di accoglienza per rifugiati, le questure e le prefetture, le carceri e le case famiglia. Spesso il nobilissimo istinto di accoglienza che spinge tali realtà si scontra contro le difficoltà che inevitabilmente sorgono quando si ha a che fare con persone con lingue, culture e religioni molto diverse tra loro.

Per formare professionisti in quest’area il master in mediazione culturale di Unicusano prevede un percorso formativo durante il quale gli iscritti hanno modo di conoscere i temi della pedagogia, della psicologia sociale, della gestione dei conflitti, dell’antropologia, e del diritto nazionale ed internazionale e della comunicazione.

Il master ha una durata complessiva di un anno e prevede un impegno totale da parte dei partecipanti quantificabile in circa 1500 ore; dal punto di vista del curriculum di studi personale, la frequenza con profitto di tale master dà diritto a 60 crediti formativi riconosciuti in termini di legge a livello nazionale e comunitario.