informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

L’obiettivo del corso di laurea in ingegneria gestionale a Milano di Unicusano è quello di formare professionisti in grado di essere a capo della gestione in ambito industriale e della manifattura, con un set di competenze solide e comprovate rispetto ai processi che caratterizzano gli ambiti della produzione e dei servizi.

Il corso di laurea ha una durata triennale e si configura come un “curriculum” o “indirizzo”, come dir si voglia, del corso di laurea in ingegneria industriale erogato da Unicusano nella sua sede meneghina. In pratica lo studente si iscrive formalmente al corso di laurea in ingegneria industriale e poi, all’interno di tale corso, decide quale indirizzo specifico intraprendere, se quello gestionale piuttosto che uno a scelta tra biomedico, agro-alimentare, meccanico ed elettronico.

Da un punto di vista prettamente didattico il corso di laurea in ingegneria industriale ad indirizzo gestionale prevede un primo anno durante il quale gli studenti hanno un primo contatto con le scienze matematiche e con materie “accessorie” alla professione ingegneristica come l’informatica e l’inglese.

Durante il secondo anno, invece, il corso inizia prendere una piega più legata all’indirizzo gestionale con materie strettamente connesse a quest’area come “Economia applicata all’ingegneria” e “Logistica”, oltre ad altre materie che invece attengono all’ambito industriale (che è poi l’alveo in cui si sviluppa il corso di laurea triennale) come “Impianti industriali” e “Fondamenti di automatica”.

Durante il terzo ed ultimo anno infine ci si concentra in maniera più netta sui metodi di gestione nell’ambito aziendale, dei sistemi produttivi e degli impianti industriali. Sempre durate il terzo anno gli studenti oltre ad avere la possibilità di “personalizzare” il proprio percorso di studi con due materie a scelta, hanno anche l’opportunità di seguire un tirocinio formativo organizzato dalla stessa Unicusano nell’ambito del quale potersi avvicinare con un’esperienza sul campo a quella che sarà la realtà del mondo del lavoro legata a tale professione.