informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Dieta per studenti sedentari: quali cibi evitare

Commenti disabilitati su Dieta per studenti sedentari: quali cibi evitare Studiare a Milano

Sia che tu studi online, sia che tu frequenti lezioni e corsi accademici in presenza, certamente trascorrerai moltissime ore seduto. Abitudine indispensabile ma, nel lungo periodo, un po’ nociva in quanto potrebbe portare ad accumulare adipe e ad assumere una postura scorretta. Tuttavia la dieta per studenti sedentari, intesa come regime alimentare corretto e assolutamente non restrittivo, potrebbe aiutarti a restare in salute e, perché no, anche in forma. Vediamo allora in cosa consiste l’alimentazione per studenti sedentari.

Le buone pratiche per chi ha uno stile di vita sedentario

Per prima cosa, se trascorri molte ore seduto, dovresti bere molto. La corretta e costante idratazione infatti non è solo un’abitudine positiva per il corpo, ma anche per il cervello che sarà predisposto a una maggiore concentrazione. 2 litri di acqua al giorno, meglio se con pezzi di frutta o di zenzero, ti aiuteranno certamente a non accumulare tossine e, anche se ti sembrerà strano, a produrre di più. Oltre ad assumere acqua nelle giuste quantità, puoi provare ad idratare il tuo organismo con centrifugati di verdura o frutta e con spremute, ottime fonti di vitamine e sali minerali, indispensabili soprattutto durante la stagione estiva.

Infine, ma non per importanza, ricordati di alimentarti sempre con frequenza e con cibi ricchi di proteine magre o a base di cereali integrali. Una dieta per studenti sedentari che si rispetti deve essere costituita da almeno 5 pasti giornalieri, alternati con una cadenza di 2-3 ore. Mangiare frequentemente non solo ti porterà a non arrivare al pasto successivo affamato, ma anche a bruciare più calorie perché il metabolismo subirà un’accelerazione. Quindi, per riassumere, le buone pratiche dell’alimentazione dello studente universitario, prevedono l’assunzione di:

 

Almeno 1,5 litro e mezzo di acqua al giorno

Cibi sani e naturali (cereali integrali, proteine magre, grassi buoni e vitamine)

Verdure e frutta di stagione

Cosa, invece, una dieta per studenti universitari sedentari non prevede?

Ciò che invece andrebbe evitato è l’eccessivo consumo di alimenti pieni di zuccheri raffinati e di conservanti come, per esempio, i prodotti confezionati che a causa della loro praticità tendono ad essere prediletti dagli studenti, a discapito di una buona salute.

Saltare i pasti, con la scusa di avere poco tempo a disposizione, è un errore che suggeriamo di non commettere anche per non accumulare peso. Se credi che cucinare ti porti via minuti preziosi, puoi provare a prepararti il pranzo la sera prima in modo da ottimizzare i tempi e migliorare la tua organizzazione.

In ultima analisi dovresti sforzarti di leggere le etichette mentre fai la spesa: ci sono infatti in commercio molti alimenti ricchi di zuccheri o di dolcificanti chimici che andrebbero assolutamente evitati. Non lasciarsi tentare da scritte accattivanti e dalla modalità con cui vengono presentati e confezionati i prodotti più famosi, ti renderà uno studente più sano e un consumatore più consapevole!