informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Diventare assistenti sociali nelle carceri di Milano

Commenti disabilitati su Diventare assistenti sociali nelle carceri di Milano Studiare a Milano

Qualcuno dovrà pur farlo. Non è un lavoro facile nè forse il massimo del divertimento ma una società moderna e matura prevede il recupero delle sue devianze e qualcuno deve impegnarsi per raggiungere quest scopo. Ecco perché dovete valutare di esserlo ma col massimo della professionslità e cioè con la formazione ad hoc che vi propone Unicusano. Se volete diventare assistenti sociali nelle carceri di Milano, infatti, siete capitati nel posto giusto. Tra corsi di laurea, master, consigli e tantissimi moderni strumenti didattici potrete avere un’impostazione in un settore dove non è facile averla. Ecco perché vi sarà comoda questa mini-guida e le possibilità cognitive che vi dischiude. Per quello che saprete in più a fine lettura e per quello che sarete curiosi di sapere a fine iter didattico. Una scintilla che arderà le fiamme della vostra curiosità. Buon viaggio.

Anche solo stando a quanto si evince dai film e dai libri, si può facilmente intuire che divenatre assistenti social nelle carceri sia tutt’altro che una passeggiata. Unicusano di Milano, però, non vuole tradire la sua mission aziendale, che vuole i vostri sogni al centro della sua offerta didattica, e si prodiga anche per farvi raggiungere questo scopo.

Come ci riesce? E’ ovvio che il discorso è complesso e articolato ma anche interessante da dipanare per il vostro futuro. Ecco un paio di passaggio da non perdere.

Cosa studiare per lavorare con i detenuti

La base per diventare professionisti dell’assistenza sociale nelle carceri la trovate tra i corsi di laurea in Psicologia che eroga il nostro Ateneo.

Si tratta del corso di “Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche” che è triennale e propedeutico a tutte le strade che andrete ad imboccare quando passerete a specializzarvi e quindi ad affinarvi.

Per comprendere a pieno cosa faranno per voi gli ottimi docenti di questa formazione accademica legata alla Facoltà di Psicologia, vi consigliamo di mettere a fuoco le competenze che andrete a sfoggiare a ciclo di studi finito. Eccole:

  • potenziamento delle capacità trasversali finalizzate alla valutazione delle situazioni e dei contesti (formativi e lavorativi) in cui lo studente si viene a trovare durante il percorso accademico;
  • acquisizione dei fondamenti teorici e metodologici in tutti i settori che caratterizzano i vari ambiti della psicologia, attraverso le conoscenze e le competenze specifiche, anche nel quadro di una formazione interdisciplinare attenta alle dimensioni pedagogiche, antropologiche, sociologiche;
  • conoscenza delle diverse caratteristiche dei contesti lavorativi in cui opera lo psicologo in vista della maturazione di un progetto professionale personalizzato.

 

Il corso di laurea in Scienze dell’Educazione a Milano

Una volta messe le basi, trovato il pavimento su cui camminare, non vi resta che scegliere la direzione da prendere.

Se sceglierete il formarsi come assistenti sociali presso Unicusano, saprete fare delle cose concrete. Avrete, cioè, un know-how preciso e spendibile sul mercato che si racchiude in questo schematico ma esaustivo specchietto che cita fedelmente il sito ufficiale della nostra università:

  • utilizzo di test (non diagnostici) e di altri strumenti standardizzati;
  • conduzione di colloqui e interviste, di osservazioni con uso di strumenti di analisi quali-quantitativi
  • applicazione di protocolli per la selezione e la valorizzazione delle risorse umane e per l’orientamento professionale;
  • verifica e valutazione di interventi professionali (promozione, sviluppo, recupero, orientamento e prevenzione);
  • partecipazione alla costruzione, adattamento e standardizzazione di strumenti di indagine psicologica;
  • attività collegate alle fasi della ricerca psicologica riguardanti la raccolta, l’elaborazione statistica e la gestione dei dati psicologici.

Già rispetto alla concorrenza di chi studia come voi per lavorare nle settore delle carceri, avete in mano anche la parte partica. La teroria è importantissima ma non si può più lasciare da parte l’aspetto fattivo di uno studio che in altri luoghi, come gli Stati Uniti, è ben calcato.

 

Va un secondo fermata la macchina in corso, ma per una buona causa. Perché dovete sapere che è molto imporante integrare sempre quel che si evince qua da tutto il resto che sta sul web. Certo, il lavoro è improbo ma noi cuciamo per voi, come una metaforica Penelope, la tela di questo sapere. Lo dimostrano ogni giorno i molti articoli che potrete leggere nel blog accademico di Milano e lo dimostra la gran quantità di domande che avadiamo rispetto a quel che ci chiedete attraverso l’apposito form.

 

Lavorare nella carceri a Milano

E’ chiaro che lavorare nelle carceri sia un obiettivo molto più specifico ed ambizioso. Il nostro Ateneo vive per farvi vivere… il vostro sogno.

Se anche il vostro è questo, valutate seriamente di seguire il corso di laurea in “Scienze dell’Educazione e della Formazione” che è triennale ed afferente alla Facoltà di Formazione.

Affronterete lo studio in modo parallelo. Se da una parte, infatti, avrete una conoscenza teorica dellematerie più importanti multi-disciplinare nell’ottica di darvi tutto lo scibile necessario per essere davvero competenti sul tema, dall’altra parte inizierete subito a fare partica e a mettere in campo quanto appreso sui libri.

Arrivrete, per questo motivo, alla discussione della tesi che ne saprete molto più dei vostri colleghi tanto da poter ambire non solo a prestare servizio nelle cerceri come assistene sociale ma anche a queste altre professioni che richiedono le seuegnti azioni:

  • azioni per famiglie,minori, anziani,soggetti detenuti nelle carceri, stranieri, nomadi;
  • azioni culturali, ricreativi, sportivi (centri di aggregazione giovanile, biblioteche, mediateche, ludoteche, musei, ecc.);
  • azioni di educazione ambientale (parchi, ecomusei, agenzie per l’ambiente, ecc.).

Studiare per formare persone

Più in generale lo scopo di un assistente sociale che opera nelle carceri è quello di far rinascere un detenuto.

Questo significa che, se sapete fare questo, avete anche le abilità per formare persone in situazioni divrese. Si tratta di skills rare ed ambite perché sono la base di chi opera nel settore delle risorse umane delle aziende e degli Enti.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali