informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

App per concentrarsi nello studio funzionano?

Potenti app per concentrarsi nello studio funzionano e rendono l’apprendimento più veloce. Incredibile, vero? Invece è proprio così: tutto si digitalizza e lo studio ne giova. Scorpi come si organizzano gli studenti dell’Università Nicolò Cusano di Milano e perché fino a questo momento hai prodotto meno di quando avresti potuto.

Ormai è innegabile, la digitalizzazione ha travolto ogni aspetto dell’esistenza, generando in molti casi impatti e conseguenze positive: per molti versi tutto risulta più semplice, più organizzato, più snello. Anche lo studio, l’apprendimento e la vita universitaria non sono esenti da queste nuove dinamiche e i giorni in cui eravamo sommersi da schemi, appunti, post-it e pile di fogli ci sembrano ricordi poco piacevoli ma ormai lontani.

Del resto non è questa, di certo, un’evoluzione inaspettata e casuale. Gli stessi corsi universitari sono oggi disponibili online al fine di ottimizzare meglio il tempo di studenti impegnati o, semplicemente, all’avanguardia. Per questo abbiamo scelto di intervistare i ragazzi dei corsi più disparati dell’Università telematica Nicolò Cusano di Milano e scoprire come è cambiato l’approccio allo studio, come si sono evolute le tecniche di apprendimento e quali nuovi strumenti sono entrati a far parte della loro quotidianità.

App e studio: i due must have degli studenti Unicusano

Tra le molteplici e, per alcuni versi, sconcertanti risposte ai nostri quesiti è emerso il bisogno di avvalersi delle app per la gestione del tempo e per l’organizzazione dello studio. Agende, planning e calendari cartacei sono stati, a quanto pare, completamente sostituiti da strumenti da potenti app per concentrarsi nello studio:

Il Calendar. “Praticissimo per appuntare gli orari delle lezioni online, le sessioni di studio e gli impegni universitari. Utile per creare planning online da condividere con altri studenti e organizzare tutti i task alla perfezione […] per gli studenti più ansiosi è possibile inserire degli alert, in grado di segnalare eventi importanti con largo anticipo.” Consultabile sia da desk, sia da mobile consente in ogni momento e in qualsiasi luogo, di avere sotto controllo tutti gli impegni, non tralasciando nulla.

Una vera e propria svolta anche per i gruppi studio per cui basterà creare degli eventi e invitare, inserendo semplicemente l’indirizzo di posta dei destinatari, i partecipanti. Se siete amanti di strumenti pratici e rapidi, con Google Calendar potrete, quindi, sostituire agende ingombranti e pesanti che, per quanto organizzate, hanno bisogno di un piano di appoggio e di una biro – che nella maggior parte dei casi non si ha mai a portata di mano – per essere aggiornate.

 

app e concentrazione: come fare?

L’app del Pomodoro. Se non ne avete ancora sentito parlare, dovete recuperare: famosissima in tutto il mondo, questa app gratuita vi aiuterà a gestire il tempo che dedicate allo studio. Il principio di base è semplicissimo: le pause servono e vanno pianificate. Come? Grazie a un timer che impostate direttamente voi e che vi consente di ripartire l’intera sessione di studio in più momenti, scanditi da break indispensabili per mantenere alta la concentrazione. Sembra impossibile? “Provate e vedrete che a fine giornata vi sentirete più produttivi ma meno stanchi!”

Per gli amanti delle “to do list”, arrivano Things ed Evernote

Siete amanti delle to do list? Niente panico: consigliatissime due app ormai testate dagli studenti Unicusano: Things ed Evernote. Entrambe gratuite e, per quanto diverse, interessanti non solo per la capacità di condividere le liste con altri studenti o con coinquilini, ma anche per la possibilità di essere associate al vostro Calendar online! Potrete, infine, creare liste specifiche per topic, contesti, materie di studio e avere sempre i vostri appunti organizzati.

“Anche i nostri colleghi, amanti del cartaceo, sono infatti ormai d’accordo sull’indispensabilità dell’organizzazione dello studio: a partire dal piano di studi e continuando con lo scheduling del lavoro da gestire e da suddividere in vari task e finendo con l’organizzazione e l’archiviazione del materiale didattico è fondamentale avere tutto sotto controllo, in ogni momento.”

Dropbox: app indispensabile per l’archiviazione di documenti importanti

“Per questo vi suggeriamo un ultimo strumento utile per archiviare i vostri documenti, senza correre il rischio di perderli: Dropbox. Oltre a liberarvi completamente dall’ansia di perdere fogli, libretti universitari e materiale importante, è utile per condividere i file con altri studenti o con i vostri genitori. Se siete studenti fuorisede, per esempio, potrete archiviare e ordinare bollette, contratti di affitto e materiale universitario in Dropbox e condividerlo, se vorrete, con i vostri genitori che a distanza, in questo modo, saranno tranquilli.”

Infine, ma non per importanza, un consiglio vogliamo darvelo noi: create una cartella all’interno del vostro Smartphone, chiamatela “Università” e trascinate al suo interno tutte le app per concentrarsi nello studio che vi serviranno per gestire la vita universitaria più facilmente. Poi lasciateci un commento qui sotto e diteci: funziona?

 

Commenti disabilitati su App per concentrarsi nello studio funzionano? Studiare a Milano, tech applicato

Read more